Bruce, l’asl ed il richiamo

 

Bruce, l’A.S.L. ed il richiamo

Il 29 aprile 2015 abbiamo ricevuto una notizia importante: la ASL Veterinaria di Pavia ha tolto a Bruce il provvedimento con il quale veniva classificato “a rischio potenziale elevato”.

Purtroppo il giovane Bruce lo scorso ottobre aveva aggredito un altro cane, causandogli una grave frattura ad una zampa; il peggio fu evitato perché il suo proprietario riuscì a toglierlo da li con gran dispendio di forze.

A novembre, dopo visita della dott.ssa Valentina CASAROTTI, abbiamo iniziato un percorso per togliere quel brutto marchio a Bruce ed insegnare al binomio a convivere e relazionarsi con la nostra società umana e canina.
Percorso senza utilizzo di droghe, farmaci o affini, ma fatto di rapporto, gerarchia e collaborazione.

Ciò che ci rende più orgogliosi di questo percorso è l’esame valutativo finale perché Bruce, durante lo svolgimento del test, è stato messo in posizione di “terra” (quindi questi benedetti comandi serviranno a qualcosa se gli stessi veterinari dell’ ASL li chiedono) a poca distanza da altri cani e non ha mostrato segni di aggressività ne altri segnali allarmanti; anzi, è stato valutato il buon rapporto con il proprietario.
Successivamente è stato lasciato libero in un parco per vedere il richiamo (quindi spiegate ai fautori de “il richiamo non serve” che è la stessa ASL che lo richiede come parametro per valutare il controllo del proprio cane) ed il buon Bruce è rientrato alla chiamata del suo proprietario dopo aver incontrato alcuni estranei che giravano nel parco.

Ecco, il richiamo che ha funzionato per noi è stato l’esame che più ci esalta perché dimostra il forte rapporto che esiste nel binomio.

Quindi per chi ancora crede che l’addestramento non serve a nulla con i nostri cani, venga a vedere bruce e fedele, avranno modo di ricredersi.
La foto l’abbiamo scattata a gennaio dopo una giornata di allenamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

conferma il modulo * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.