Urban Dogs in trasferta | 24-27 settembre 2015

Tornati dalla trasferta.
Non è andato tutto come avremmo voluto ma c’ è la siamo cavata…
Partenza sprint giovedì mattina ore 7 da Sant’Alessio con Vialone con “Urban Dogs Home Mobile” (composta da Enrico, Mary, Davide, Roberta ed i nostri 4 amici pelosi kobe, zoe, ziva e dagon) e la macchina “Genova Twins” (Andrea, Giacomo, Gunter e Siria).
Viaggio intenso e faticoso con arrivo a Stennweiler alle ore 18, veloce saluto agli amici tedeschi e poi cena fugace e sonora dormita.
Venerdì mattina dedicato agli allenamenti, tutti pronti dalle 8.
Piste, obbedienze, attacchi, pausa pranzo, gioco con i cani.
Alle 15 arrivano i padroni di casa, facciamo una seconda sessione di allenamento con loro, poi cena e briefing pre-gara.
Si va ancora a letto presto, per farci trovare pronti alle ore 7 della mattina successiva.
Sabato tutti in orario, tesi come violini, in attesa dell’arrivo del giudice.
Alle 8 iniziano le piste.

 

Siria e Andrea chiudono con 88/100, ottima traccia ma salta il primo oggetto; comunque va bene così, è la loro prima esperienza in gara IPO.

 

Gunter e Giacomo chiudono con 81/100, Gunter parte bene ma salta l’oggetto, sul secondo angolo effettua un accertamento troppo prolungato ma alla fine ritrova la pista e chiude con una buonissima segnalazione.

 

Kobe ed Enrico chiudono con 91/100, ottima partenza, ottima intensità nel seguire il percorso, primo oggetto segnalato alla grande, nuova partenza ottima, i primi angoli presi immediatamente ma anche lui salta l’oggetto, nonostante tutto continua a seguire egregiamente la pista, arrivando senza errori fino in fondo, compresa la segnalazione dell’ultimo oggetto.

 

Si torna al campo per le altre sezioni.

 

La prima ad entrare è Roberta con Ziva per il BH, ottima partenza al guinzaglio, bella condotta ed ottimi ingressi nel gruppo, ma la pazzarella di Ziva come si accorge di essere libera decide di andare a farsi una passeggiata e quindi finisce fuori controllo, gara finita; pazienza, ci rifaremo….
Tocca a Dagon condotto sempre da Roberta, dopo le altre sessioni di BH,  condotta un pò storta  ma atteggiamento bellissimo e sguardi sereni nel binomio e stavolta finisce tutto bene brevetto concluso egregemente.

 

Si inizia con gli IPO.

 

Siria ed Andrea entrano per terzi in IPO1.
Prima fase bellissima, condotta elettrica e veloce.
Nelle posizioni effettua un seduto molto lento, ma lo sapevamo a causa dell’intervento subito da giovane.
Arriviamo ai riporti: in piano ottimo, nel salto con riporto sbatte in andata accusando dolore al ginocchio e non effettua il ritorno.
Per la palizzata  ottima esecuzione, stesso dicasi dell’invio.
87/100

 

 

Gunter e Giacomo entrano per l’IPO2; che dire di loro?Bravissimi.
Condotta troppo aperta e storta, qualche sbavatura sui riporti ma nulla di che.
91/100

 

E’ il turno di Kobe ed Enrico per l’ IPO3,
Kobe è carico come una molla.
Prima fase buona, condotta un po’ storta ma nel complesso gradevole.
Posizioni veloci e ferme.
Riporto in piano veloce e fermo.
Riporto in salto tragico, ottima andata, ottima presa ma ritorno effettuato dalla palizzata.
Riporto in palizzata perfetto, stesso dicasi dell’invio.
88/100.

 

Inizia la fase C.

 

Siria parte bene, ottima ricerca nel revier, ottima chiamata ed invio sul revier col figurante; buon abbaio e buon ritorno al piede.
Purtroppo nella partenza della fuga accusa il dolore al ginocchio (causatole dell’impatto nel salto) e non parte …
Gara finita.

 

Gunter, invece, effettua i 4 revier senza problemi, stesso dicasi di tutta l’esecuzione della gara.
Un paio di masticate nel trasporto ma nel complesso un ottima prestazione.
95/100

 

Kobe ritorna sugli errori che pensavamo di aver sistemato ” i lascia “.
Effettua ricerca, spostamenti e quant’altro bene, ma sui lascia stenta o rientra, perdendo moltissimi punti.
88/100

 

Questo è il resoconto della giornata.
Chiudiamo con un IPO3, un IPO2, un BH, e 2 prestazioni andate male.

 

Torniamo a casa sapendo dove lavorare e cercando di migliorarci velocemente.
Rimane il rammarico per Siria perché poi ha zoppicato tutto il giorno, quindi ciò ci ha fatto capire quanto abbia influito l’infortunio sulla prestazione, se non si fosse fatta male avrebbe avuto un altro epilogo.

 

Un GRAZIE immenso a tutti i ragazzi che si sono messi in gioco, alla Presidente che si è fatta il viaggio per supportarci e consigliarci, a Davide che come al solito si dimostra un grandissimo collaboratore, sia alla guida che nella gestione dei nostri cani.
Grazie ancora.
La prossima volta torneremo tutti vincitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

conferma il modulo * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.